Home Page
- Direttivo
- Dove Siamo
- Contatti
- Mailing-List
- Rifugio
Segreteria
Comm. Escursionismo
- Sentieri
Alpinismo Giovanile
Seniores
Gruppo Speleologico
Gruppo Sci Alpino
Scuola Alp. "G.Priarolo"
Scuola Intersez.le Esc.mo
Scuola Sci Fondo Esc.mo
Coro Scaligero dell'Alpe
Commissione Culturale
- Biblioteca
- Fotografia
Commissione T.A.M.
Link Utili
Bollettini
Sottosezioni
- Giovane Montagna
- Famiglia Alpinistica
- G.A.S.V.
- G.E.A.Z.
SCUOLA SCI FONDO ESCURSIONISMO

Organico Scuola - Regolamento - Programma Attività Invernale 2017-2018

Dal 1982 il CAI, accogliendo un’intuizione di Camillo Zanchi, rese operativa una Commissione Nazionale che coordinò le sei Interregionali, dando il via alla creazione di istruttori e scuole sezionali che, organizzando corsi, aprivano la diffusione della nuova disciplina tra i soci e gli appassionati.
La Sezione di Verona del CAI deliberò poi il 2 luglio del 1984 la costituzione della Scuola di Sci di Fondo Escursionismo (divenuta Nazionale nel 1989): Ezio Etrari, Alberto Pasquetto e Mariano Rizzonelli ne furono i primi istruttori. Attualmente  il gruppo si avvale di dieci persone qualificate che con passione e tenacia stanno portando avanti lo spirito dei primi fondatori, unito all’amore per la montagna vissuta nel contesto invernale.
Fino ad oggi sono stati organizzati annualmente corsi di sci di fondo, corsi di fondo escursionistico, settimane bianche e spedizioni nei paesi scandinavi per vivere da vicino ed assaporare l’atmosfera e gli spazi in cui lo sci di fondo è nato. Guardarsi intorno, confrontarsi, stupirsi, entrare nel clima, essere immersi nella disciplina sportiva, nei luoghi e nelle loro connotazioni umane: il fondo diventa così un mezzo per ritrovare quegli spazi incontaminati e puri che la città sta perdendo.
Escursionismo invernale con gli sci
Questa disciplina è rinata negli ultimi quarant’anni affiancandosi ad una pratica storicamente consolidata, lo sci-alpinismo, per occupare al di fuori delle affollate piste battute e della confusione delle stazioni sciistiche una fascia altitudinale molto ampia ed una nuova dimensione, sviluppando con fantasia una pratica sciistica facile, divertente ed ampiamente appagante. Essa richiama, come origine e come scenari il grande Nord, la Scandinavia, dove le popolazioni da millenni usavano lo sci come necessario mezzo per le attività quotidiane, impiegandolo con artigianali variazioni su terreni di caccia e migrazione , spesso pianeggianti ed innevati per molti mesi. Ripropone un rispettoso modo di frequentare l’ambiente alpino invernale con discrezione e leggerezza, portando l’escursionista ad essere il protagonista silenzioso che riscopre l’antica fantasia sulle nevi. Esso offre a chi lo pratica l’ebbrezza della fluida scivolata che diventa fusione del corpo con l’ambiente naturale, libertà nel movimento, fantasia nel creare percorsi, nel ricercare tracciati sepolti sotto la neve per boschi o su pascoli aperti, variopinto insieme di sport, gioco, cultura ambientale ed avventura alpinistica, puro divertimento dell’animo tra presente, passato e futuro.

ORGANICO SCUOLA
Tullio Manziello
Bertossi Giovanni
Zomer Laura
Direttore
Vice Direttore
Segretaria

Etrari Ezio, Magalini Leonardo, Manzinello Tullio
Bertossi Giovanni, Menegazzi Antonella, Rizzonelli Mariano
Emeri Chiara, Motta Romeo, Zomer Laura
Natale Susanna

I.N.S.F.E.
I.S.F.E.
SEZ
ASP

Istruttore Nazionale Sci Fondo Escursionismo

Istruttore Sci Fondo Escursionismo
Istruttore Sezionale
Aspirante Istruttore

REGOLAMENTO
1.

2.


3.


4.

5.

6.

7.
Per partecipare ai corsi è necessario rinnovare l’iscrizione al Cai o effettuarla se non si è già soci.

I ragazzi dagli 8 ai 11 anni potranno partecipare alle attività purché accompagnati da un genitore o da un adulto autorizzato in forma scritta dal genitore stesso.

All’atto dell’iscrizione dovrà essere versata la quota di partecipazione. In caso di rinuncia verrà corrisposto il rimborso della somma versata meno il 25 % della quota di partecipazione entro la fine di dicembre 2015.

L’iscrizione al corso viene considerata dal Cai come implicita idoneità fisica.

La Scuola si riserva la facoltà di apportare variazioni al programma dei corsi, qualora necessità contingenti lo richiedano.

Ogni partecipante esonera il CAI, e coloro che agiscono per esso, da ogni responsabilità per eventuali incidenti.

Chi utilizza materiale tecnico fornito dal CAI è tenuto al versamento di una cauzione pari ad Euro 50.



Club Alpino Italiano - Sezione di Verona - Via S.Toscana n.11 - 37129 Verona (VR) - Tel. 045 8030555 - info@caiverona.it - P.IVA 00804420230